guidasalute.it

Le Bacche Di Acai Fanno Dimagrire

acai-proprieta

È risaputo che le Bacche di Acai sono l’ideale per dimagrire. Le Bacche di Acai sono dei frutti di piccole dimensioni, tondeggianti come gli acini d’uva, di colore blu scuro, provenienti dalla foreste pluviali sudamericane.

Appartengono alla famiglia dei mirtilli e come questi possiedono elevate proprietà antiossidanti. Sono infatti ricchi di antociani e flavonoidi ma anche di sali minerali come calcio, fosforo, potassio e ferro.

Queste componenti lo rendono particolarmente adatto a proteggere il cuore e ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue.

L’Acai è anche adatto per chi vuole dimagrire. Alcuni studi hanno infatti dimostrato che la sua polpa attenua gli effetti negativi che una dieta ricca di grassi ha sull’organismo.

Ecco perché le Bacche di Acai fanno dimagrire. Anche se risulta difficile perdere peso senza una dieta sana ed equilibrata e con una costante attività fisica giornaliera, l’Acai è di aiuto per il dimagrimento in quanto sazia velocemente e riduce la sensazione di fame evitando in questo modo di introdurre altro cibo nell’organismo, inoltre possiede i componenti ideali per regolarizzare l’intestino e favorire l’eliminazione delle tossine e delle scorie anche tramite l’eliminazione dei liquidi.

Tra le altre sue caratteristiche, è da rilevare il suo bassissimo indice glicemico, che lo rende un frutto particolarmente adatto per i diabetici.

L’Acai viene commercializzato in diversi modi. Quello più diffuso è il succo, puro al 100 % di provenienza biologica, consumato oltre che per tenere sotto controllo il peso, anche per proteggere il cuore e fornire funzionalità al sistema cardiocircolatorio, essendo ricco di vitamine.

Altra forma di consumo largamente diffusa è costituita dalle capsule e da integratori con alta concentrazione in polvere da disciogliere nell’acqua o da aggiungere ai frullati della colazione, assunti soprattutto per favorire il corretto funzionamento del metabolismo e trasformare i grassi in energia, o per proteggere la vista.

guidasalute.it

Proprietà Della Yerba Mate Puro E Delle Bacche Di Acai Per Dimagrire

dieta-disitnossicante-uso

La Yerba Mate puro

La yerba mate è ricavata dall’essiccatura delle foglie di un agrifoglio sempreverde che cresce e si coltiva in Sud America dai tempi della colonizzazione. Le foglie di yerba mate vengono consumate al posto del thè preparandone un decotto con la stessa tecnica di infusione anche se anticamente lo utilizzavano immergendolo in acqua fredda o masticandolo direttamente.

Il suo sapore è amaro ma dissetante con un aroma invitante. Lo yerba mate contiene un’alta quantità di caffeina che supera il caffè, in specifico si chiama mateina.

Oggi viene utilizzato nelle diete dimagranti come aiuto nel controllo del peso ma anche per l’azione tonificante che dona all’organismo grazie alla capacità di far aumentare il metabolismo comportandone l’eliminazione dei grassi. Non solo, è un ottimo aiuto per depurare l’organismo dalle sostanze nocive che si accumulano durante la digestione, permettendo una maggiore eliminazione dei liquidi.

Oltre a tutte queste proprietà contiene vitamine di tipo B1 e B2, C e sali minerali, può essere un apporto energetico per chi è sottoposto a forti stress fisici e psicologici.

Le Bacche di acai per dimagrire 

L’Acai è una pianta che produce dei frutti sotto forma di piccole bacche blu similari ai mirtilli, originari del Sud America. Ricche di proprietà antiossidanti, vitamine A, B1, B2, B3, C ed E e di sali minerali, grazie alla presenza dei flavonoidi aiuta a mantenere bassi i livelli di colesterolo LDL, aiuta la circolazione ed è indicato per chi vuole un ottimo supporto ad una dieta dimagrante.

Possono essere assunte come frullati o succhi che bevuti tra un pasto e l’altro aiutano a controllare il senso di fame, non contenendo molti zuccheri non innalza il picco glicemico.

Le bacche di acai si trovano in mercato anche in integratori che hanno lo scopo, oltre a tutte le sue proprietà, di regolarizzare l’attività intestinale grazie alle fibre ed eliminare le tossine favorendo l’eliminazione dei liquidi. Il consumo continuativo di bacche di Acai favorisce una dieta disintossicante per il fegato traendone un grande beneficio per il nostro organismo che si libera di tossine e contrasta la minaccia dei radicali liberi.

guidasalute.it

Le Proprietà Del Caffè Verde Erboristeria E Come Le Bacche Di Acai Fanno Dimagrire

acai-proprietàCaffè Verde erboristeria

Il Caffè Verde è composto dalla combinazione di più tipologie di caffè tra le quali la percentuale maggiore è costituita dai tipi arabica e robusta.

Le sue peculiarità si colgono nel consumandolo ancora crudo, così come viene colto senza essere ancora torrefatto, in modo da poter beneficiare dei nutrienti e sali minerali che contiene allo stato naturale. Anche la caffeina in questo tipo di caffè si comporta in modo diverso, venendo assimilata dal sangue lentamente e non immediatamente come quella contenuta nel caffè tostato.

Il caffè verde si può assumere sotto forma di integratore ma anche come bevanda acquistabile in erboristeria, molto consigliata anche se la preparazione casalinga non è molto semplice perché è necessario schiacciare i chicchi verdi riducendoli in granelli, immergerli in acqua quasi bollente e filtrarli, più comoda è la bustina solubile sempre acquistabile in erboristeria.

Il suo consumo è consigliato in quanto apporta diversi effetti benefici per l’organismo come l’azione antiossidante che contrasta i radicali liberi e l’azione antinfiammatoria che può essere utile per molte patologie anche tumorali.

Altre funzioni svolte sono il controllo dell’assorbimento degli zuccheri ed il potere dimagrante per chi lo associa ad una dieta equilibrata e ad una normale attività fisica.

Bacche di Acai fanno dimagrire

Le Bacche di Acai sono il frutto vero e proprio dell’Acai, appartenente alla famiglia dei mirtilli. Si presentano in piccole bacche di colore blu contenenti un potente quantitativo di antiossidanti, vitamine e sali minerali.

Si può comprende quindi l’importanza del loro consumo che può avvenire come integratore in capsule da assumere liberamente durante il giorno con acqua, o in polvere aggiunta a delle bevande la mattina o il pomeriggio, oppure semplicemente al naturale, in frutto, facendo un succo da estratto dal quale beneficiare al meglio dei suoi effetti positivi.

Le bacche di acai sono introdotte nelle diete dimagranti perché hanno un ottimo potere disintossicante per il fegato, ma soprattutto perché un buon frullato fatto di bacche di acai aiuta a ridurre il senso della fame, favorisce la digestione e l’eliminazione dei liquidi, ed è un grande aiuto per tutti i tipi di diete.

guidasalute.it

La Dieta Del Gruppo Sanguigno 0 Positivo

dieta-gruppo-2

Se proprio non si riesce a perdere quei fastidiosi chili, significa che si stanno mangiando dei cibi sbagliati ovvero inadeguati per il gruppo sanguigno. Questa tesi è fortemente sostenuta dai medici nutrizionisti che propongono la dieta del gruppo sanguigno 0 positivo e che quindi merita di essere approfondita.

Molte persone tendono ad aumentare di peso specie quando mangiano grano. Quest’ultimo insieme ai prodotti lattiero-caseari e ai cereali possono, infatti, scatenare problemi digestivi nel tipo di gruppo sanguigno 0 positivo, per cui è opportuno mangiare dei cibi più compatibili con che nel contempo aiutano a perdere peso e a mantenere uno stato di salute ottimale.

Il cibo adatti per il gruppo sanguigno 0 positivo

Le verdure sono una parte importante di qualsiasi piano alimentare. Ma tuttavia per i soggetti con gruppo sanguigno 0 positivo alcune sono da evitare poiché tendono a mantenere bassi i livelli dell’ormone tiroideo. Le verdure da eliminare in questo caso sono i cavoli, i cavoli di Bruxelles, mentre broccoli, cavoli, lattuga romana, cipolle, pastinache, patate dolci, zucca, spinaci e bietole si possono mangiare a volontà anche perché ricchissime di nutrienti atti a rinforzare il sistema immunitario.

La dieta del gruppo sanguigno 0 positivo aiuta tra l’altro a bilanciare il livello di pH del corpo, rendendolo meno acido. La maggior parte dei frutti funzionano bene con il metabolismo per inserire nella dieta banane, mirtilli, ciliegie fichi, guaiave, manghi, succo d’ananas e prugne è ideale mentre si raccomanda di limitare ai minimi termini il succo di mela, l’avocado, le more, il melone, il cocco e le arance. Per quanto riguarda il pesce invece una dieta ricca di quello di mare, come merluzzo, tonno, salmone, halibut e dentice, servono tantissimo per aiutare a regolare la ghiandola tiroidea. Infine per quanto riguarda le carni, quelle magre vanno bene cosi come sono consigliati altri alimenti ricchi di proteine tra cui i bianchi d’uovo e le noci.

Lo yerba mate puro

Lo yerba mate allo stato puro, è ideale per preparare una tisana notevole che si colloca eccezionalmente ai primi posti per l’alto contenuto nutrizionale. Con un costo di pochi centesimi, una tazza di yerba mate fornisce molto di più roseto a pseudo bevande energetiche molto pubblicizzate.

La migliore qualità di yerba mate puro proviene dal Sud America. Come il caffè e il tè, non tutta la sostanza ha lo stesso gusto e ciò dipende dall’ambiente, dalle condizioni di crescita, e dai metodi di raccolta che influenzano notevolmente il gusto e la potenza dell’infusione. In riferimento a ciò recenti studi hanno, infatti, dimostrato che lo yerba mate che cresce in penombra, possiede una più alta concentrazione di nutrienti rispetto alle stesse  piante coltivate sotto il caldo sole.

I valori nutrizionali dello yerba mate

Lo yerba mate allo stato puro serve tantissimo al corpo umano poichè contiene tantissime vitamine come ad esempio A, C, E, B1, B2, niacina (B3), B5 e B Complessa. Tra l’altro la pianta consente di immagazzinare nel corpo.

Tantissimi minerali come calcio, manganese, ferro, selenio, potassio, magnesio, fosforo e zinco ed inoltre vanta dei composti aggiuntivi come carotene, acidi grassi, clorofilla, flavonoli, polifenoli, inositolo, antiossidanti, tannini, acido pantotenico e den 15 amminoacidi.