guidasalute.it

Gli Effetti Collaterali Della Yerba Mate E Della Garcinia Cambogia

Yerba-Mate-benefits-3-1160x600-770x398 (1)

La Garcinia Cambogia

Di origine indonesiana, la Garcinia Cambogia è una pianta da cui si estrae un frutto denominato garcinia.

La Garcinia Cambogia è in grado di regolare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, quindi è utile per contrastare gli sbalzi d’umore. Inoltre ha delle proprietà dimagranti: riduce l’appetito, stimola il metabolismo e inibisce la sintesi degli acidi grassi.

Tuttavia anche la Garcinia Cambogia ha degli effetti collaterali anche se non gravi: mal di testa e sintomi gastroenterici soprattutto se associata ad altri integratori dimagranti.

Se invece viene associata a alcuni farmaci, possono comparire effetti collaterali più gravi. Per esempio se viene assunta la Garcinia Cambogia con i farmici per il diabete si può verificare una diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue superiore alla norma, bisogna inoltre fare attenzione se associata con farmaci per malattie cardiache, anemia o pressione alta poiché la Garcinia Cambogia è ricca di ferro, potassio e calcio.

La Yerba Mate

La Yerba Mate si ottiene tostando le foglie di un agrifoglio sempreverde che si trova nel sud America. Il mate oggi è soprattutto usato per infusi bevuti proprio nell’America latina.

La yerba mate è ricca di caffeina e perciò ha alte proprietà diuretiche, tonificanti e dimagranti, essa viene utilizzata anche per il mal di testa, per i reumatismi e per difficoltà digestive. È inoltre in grado di aumentare il metabolismo ed eliminare i grassi e le calorie in eccesso.

In aggiunta è ideale per gli sportivi poiché apporta una gran quantità di energia grazie ai principi attivi in essa contenuti, come i Sali minerali, le vitamine C, B1 e B2 e la caffeina.

La yerba mate è indicata anche a chi deve affrontare degli esami e a chi è affetto da un forte stress psicofisico, in quanto stimola la mente proprio grazie al suo elevato apporto di caffeina e Sali minerali.

Gli effetti collaterali della yerba mate cancro sono dovuti alla alta percentuale di caffeina presente, inoltre può causare nervosismo, agitazione, senso di vertigine e insonnia.

Può inoltre provocare un eccessivo aumento della diuresi, diarrea e disturbi gastrointestinali soprattutto se presa per lunghi periodi e in quantità elevate.

Se infine viene consumata bollente e con regolarità può provocare lo sviluppo di tumori alla laringe, tumori orali e all’esofago, inoltre è sconsigliato l’uso a persone diabetiche, a chi soffre di ipertiroidismo, di ulcere gastriche e alle donne incinta.

guidasalute.it

La Dieta Del Gruppo Sanguigno 0 Positivo

dieta-gruppo-2

Se proprio non si riesce a perdere quei fastidiosi chili, significa che si stanno mangiando dei cibi sbagliati ovvero inadeguati per il gruppo sanguigno. Questa tesi è fortemente sostenuta dai medici nutrizionisti che propongono la dieta del gruppo sanguigno 0 positivo e che quindi merita di essere approfondita.

Molte persone tendono ad aumentare di peso specie quando mangiano grano. Quest’ultimo insieme ai prodotti lattiero-caseari e ai cereali possono, infatti, scatenare problemi digestivi nel tipo di gruppo sanguigno 0 positivo, per cui è opportuno mangiare dei cibi più compatibili con che nel contempo aiutano a perdere peso e a mantenere uno stato di salute ottimale.

Il cibo adatti per il gruppo sanguigno 0 positivo

Le verdure sono una parte importante di qualsiasi piano alimentare. Ma tuttavia per i soggetti con gruppo sanguigno 0 positivo alcune sono da evitare poiché tendono a mantenere bassi i livelli dell’ormone tiroideo. Le verdure da eliminare in questo caso sono i cavoli, i cavoli di Bruxelles, mentre broccoli, cavoli, lattuga romana, cipolle, pastinache, patate dolci, zucca, spinaci e bietole si possono mangiare a volontà anche perché ricchissime di nutrienti atti a rinforzare il sistema immunitario.

La dieta del gruppo sanguigno 0 positivo aiuta tra l’altro a bilanciare il livello di pH del corpo, rendendolo meno acido. La maggior parte dei frutti funzionano bene con il metabolismo per inserire nella dieta banane, mirtilli, ciliegie fichi, guaiave, manghi, succo d’ananas e prugne è ideale mentre si raccomanda di limitare ai minimi termini il succo di mela, l’avocado, le more, il melone, il cocco e le arance. Per quanto riguarda il pesce invece una dieta ricca di quello di mare, come merluzzo, tonno, salmone, halibut e dentice, servono tantissimo per aiutare a regolare la ghiandola tiroidea. Infine per quanto riguarda le carni, quelle magre vanno bene cosi come sono consigliati altri alimenti ricchi di proteine tra cui i bianchi d’uovo e le noci.

Lo yerba mate puro

Lo yerba mate allo stato puro, è ideale per preparare una tisana notevole che si colloca eccezionalmente ai primi posti per l’alto contenuto nutrizionale. Con un costo di pochi centesimi, una tazza di yerba mate fornisce molto di più roseto a pseudo bevande energetiche molto pubblicizzate.

La migliore qualità di yerba mate puro proviene dal Sud America. Come il caffè e il tè, non tutta la sostanza ha lo stesso gusto e ciò dipende dall’ambiente, dalle condizioni di crescita, e dai metodi di raccolta che influenzano notevolmente il gusto e la potenza dell’infusione. In riferimento a ciò recenti studi hanno, infatti, dimostrato che lo yerba mate che cresce in penombra, possiede una più alta concentrazione di nutrienti rispetto alle stesse  piante coltivate sotto il caldo sole.

I valori nutrizionali dello yerba mate

Lo yerba mate allo stato puro serve tantissimo al corpo umano poichè contiene tantissime vitamine come ad esempio A, C, E, B1, B2, niacina (B3), B5 e B Complessa. Tra l’altro la pianta consente di immagazzinare nel corpo.

Tantissimi minerali come calcio, manganese, ferro, selenio, potassio, magnesio, fosforo e zinco ed inoltre vanta dei composti aggiuntivi come carotene, acidi grassi, clorofilla, flavonoli, polifenoli, inositolo, antiossidanti, tannini, acido pantotenico e den 15 amminoacidi.

guidasalute.it

Yerba Mate Cancro

yerba-mate

La Yerba  Mate, viene oggi definita un alimento in grado di rinvigorire corpo e mente della mente; infatti, si tratta di una fonte naturale di nutrizione, e di un promotore di salute per eccellenza, e quindi merita l’attenzione di ogni persona interessata a una salute ottimale. La yerba mate pura è stata nella civiltà moderna dalle tribù primitive Guarani del Paraguay e dell’Argentina ed  ancora oggi specie  In quest’ultima rappresenta la bevanda nazionale. Le popolazioni di queste terre la usano per aumentare l’immunità, pulire e disintossicare il sangue, tonificare il sistema nervoso, ripristinare il colore dei capelli come anti-invecchiamento, contro la fatica, per stimolare la mente, controllare l’appetito, ridurre gli effetti di una malattia debilitante, ridurre lo stress, eliminare l’insonnia, ed infine è definita un efficace prodotto per la lotta contro vari tipi di cancro in particolare quello intestinale che spesso interessa il colon.

quinoa-370x260

Il Mate (flex paraguariensis) è un sempreverde ed appartiene alla famiglia dell’agrifoglio. L’erba in occidente viene classificata come aromatica, stimolante, amara, lassativo, astringente, diuretica, purgativa, sudorifera, e come febbrifugo. La pianta tra i principi attivi contiene numerose vitamine e minerali, oltre ad un buon carico di resine, fibre, olio volatile, e tannino, ovvero sostanze presenti in tantissimi altri vegetali. Tra l’altro è anche ricca di carotene e vitamine A. C, E, B-1, B-2 e B-complessi; riboflavina; acido nicotinico; acido pantotenico; biotina; magnesio; calcio; ferro; sodio; potassio; manganese; silicio; fosfati; zolfo; acido cloridrico; clorofilla; colina; e inositolo.

Yerba mate puro

yerba-mate-2

Oltre alle sostanze nutritive regolari, La yerba  Mate contiene una sostanza appartenente ad una classe specializzata di composti chimici chiamati xantine. Sebbene solo in piccole quantità, queste sostanze hanno attirato l’attenzione degli studiosi. La xantina ovvero la yerba mate pura ha  una serie unica di proprietà. Ed è ottima come dilatatore dei bronchi e quindi utile nel trattamento dell’asma. A differenza della caffeina, induce al sonno, rilassa i vasi sanguigni riducendone in tal modo la pressione e migliora le prestazioni psicomotorie.  In assoluto i benefici della yerba mate si sono visti nel sistema gastro-intestinale in quanto capace di prevenire e curare alcune patologie come ad esempio il cancro del colon. Oggi quindi la yerba mate pura è considerato un ottimo supporto per le patologie di malattie degenerative dei tessuti, senza dimenticare che fa benissimo al cuore e quindi molto diffusa per curarne le molteplici patologie che sono la causa principale di ictus ed infarti.